Atleti Staff VideoLa Palestra Attivita Mappa
Athletes Staff The Gym Video Schedule Map

The Maddaloni family / La famiglia Maddaloni

La Star Judo Club Napoli del maestro Gianni MADDALONI, al fine di rendere possibile la realizzazione di un desiderio di bambini e famiglie del quartiere Scampia, promuove, la propria attività per la costruzione di una società civile attraverso lo sport la cultura e la legalità.

Sempre attenta alle problematiche della società civile ed in particolare del mondo dei bambini, offre la propria esperienza in uno dei quartieri più disagiati di Napoli, Scampia, teatro da sempre di solo fatti delittuosi. Grazie ai riconoscimenti eccezionali del Ministero della Giustizia; in quanto società impegnata nel recupero e reintegro di giovani minori detenuti, dal Ministero della Gioventù e Ministero delle Pari Opportunità; per l’impegno profuso nei giovani e nella famiglia, nonché dalle Autorità Locali per la passione con la quale opera nel sociale, risulta essere oggi una delle associazioni maggiormente impegnate in prima linea per il recupero di giovani in difficoltà, compresi bambini diversamente abili e non vedenti. La politica sociale per la famiglia in atto con il “Progetto Maddaloni” a Scampia è quella di “trattenere” con lo sport e le varie discipline l’intera famiglia, dando la possibilità di fare attività versando le solo quote “sociali” dei genitore e tenere gratuitamente tutta la famiglia.

SOGNI E AMBIZIONI

Sono proprio le capacità professionali dei componenti dello staff tecnico di questa palestra, la rabbia di questi ragazzi nell’affermarsi nella vita, nonché la possibilità che può dare lo sport “sano” nella civilizzazione dell’essere umano, che ha indotto il maestro Gianni Maddaloni e il suo gruppo a combattere per cercare di ottenere una “cittadella dello sport” in ogni città d’Italia, in ogni quartiere disagiato oppure la dove i giovani sono allo sbando, ma recuperabili praticando sport “gratis”, fino ad oggi reso in parte possibile a Scampia - Napoli con il “Progetto Maddaloni”. Questa la medicina, secondo Maddaloni per il recupero dei ragazzi, questo il sogno di un uomo e di persone che credono nei giovani.

Curriculum Sportivo del Maestro Gianni Maddaloni

English introduction:

Star Judo Club of Naples, Italy is the home of Olympic champion Giuseppe "Pino" Maddaloni. Over the last two decades, under the supervision of Master Gianni Maddaloni, we have developed many Italian national and international champions. As part of the Maddaloni Sport Center, it is more than just a judo club where athletes come and train. It is also a social center for providing a clean, safe and positive environment for kids from the neighboring areas to learn the right moral values and stay away from drugs, crimes and the local mafia known as Camorra. We believe "sport is a right of children". We don't just teach kids judo. We teach kids a right way of life too. We welcome international visitors to our club. Classes are Monday through Friday for kids, teens, beginners, and competitors.

It has been a difficult road to make a difference and create positive influence in an area dominated by crimes and corruption. Yet, with our limited resources we are proud to have achieved what we have done. We show the next generation that there is hope and alternative to life in the camorra. As an Olympic champion and policeman, Pino Maddaloni is an exemplary role model for the kids as he also grew up in this area. Now we need your help to support our effort to combat the influence of Camorra on the youth! Read more about our cause.

Il nuovo libro / New book:


L'Oro di Scampia (The Gold of Scampia)
Gianni Maddaloni
Storie di vita sportiva e sociale, storie di gente comune che hanno dato vita a quello che oggi è il Centro Sportivo e Sociale Gianni Maddaloni.

'O maé. Storia di judo e di camorra (The Master. Story of judo and camorra)
Luigi Garlando
Filippo ha quattordici anni e un destino segnato. Abita a Scampia, dove il futuro gli dà una sola possibilità: entrare nel Sistema, la camorra. Suo fratello Carmine, infatti, è affiliato al clan del boss Toni Hollywood e lui lavora come sentinella. Un pomeriggio, però, suo zio gli chiede di accompagnarlo alla palestra di judo di Gianni Maddaloni. A Filippo quei ragazzi che combattono in "pigiama" all'inizio sembrano ridicoli. Con il tempo, però, il judo gli insegna a guardare le cose in modo nuovo, e presto il ragazzo sarà costretto a scegliere tra il clan di Toni Hollywood e quello dei Maddaloni. Tra la vasca di marmo nero a forma di conchiglia che ha visto neslla villa del boss e i fenicotteri che un tempo popolavano il parco e che i "guerrieri in pigiama" promettono di riportare a Scampia.

Sosteniamo il Centro Sportivo Maddaloni: un esempio di vivibilità e civiltà nel cuore di Scampia, un luogo di educazione e formazione per i giovani
AZIONE!

Per contributi volontari indicare Erogazione liberale IBAN: IT22 W0335901600100000109121
Banca Prossima
Centro Sociale Sportivo Gianni Maddaloni

Guarda il film L'Oro di Scampia su RAI! La storia di Enzo e Toni Capuano è liberamente ispirata alla vita di Gianni e Pino Maddaloni, che nel 2000 portarono l’Italia sul gradino più alto del podio alle Olimpiadi di Sydney, vincendo l’oro nel judo.
Scampia è un sobborgo di Napoli dove vivono – stipati in palazzoni fatiscenti – 120mila abitanti, con uno dei tassi di disoccupazione più alti d’Italia. La camorra la fa da padrona, assoldando i ragazzi sin dalla più giovane età per farne vedette, corrieri della droga o sicari.
Qui si trova la palestra che Enzo Capuano (Giuseppe Fiorello) gestisce insieme al suo maestro Lupo (Nello Mascia). È un uomo ostinato, Enzo: fa l’infermiere, e per nessun motivo lascerebbe Scampia: anche se insegnare il judo ai ragazzi del quartiere gli attira l’ostilità della criminalità, a cui sottrae manovalanza. Enzo e Lupo si adorano, ma sono molto diversi: tanto il primo è impulsivo e irruento, quanto il secondo è riflessivo. Dal loro lavoro è nato un gruppo di giovani judoki, per lo più strappati alla strada, che ha il suo massimo risultato in Toni (Gianluca Di Gennaro), il figlio primogenito di Enzo e Teresa (Anna Foglietta).


Riferimenti.org - Vittime di mafia

FIJLKAM - Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali

CONI - Centro Olimpico Nazionale Italiana